Ricostruito l’elenco degli amministratori comunali che si sono avvicendati alla guida di Rivolta d’Adda dall’Unità d’Italia ad oggi

Non solo un elenco di nomi, ma una rassegna di storie vissute. Questo il risultato della pubblicazione del libro intitolato “I governi di Rivolta d’Adda – Storia amministrativa dal 1860 al 2024” che verrà presentato a Rivolta d’Adda in occasione della Festa della Repubblica. Un modo per rendere omaggio alle centinaia di cittadini che si sono avvicendati alla guida del Comune rivierasco dal 1860 ad oggi, concretizzato su iniziativa della Consulta della Cultura e dell’associazione Università del BenEssere.

Si tratta della pubblicazione di un’interessante ricerca condotta da Ivan Piazza, intraprendente bibliotecario del paese, che ha passato in rassegna – consultando la documentazione conservata nell’Archivio storico comunale – delibere, verbali, ordinanze, articoli, dispacci e tutta una serie di documenti che hanno permesso di ricostruire minuziosamente le vicende e i vissuti delle persone impegnate a gestire la cosa pubblica. Vi si trovano non solo i nomi dei Sindaci, dei Podestà, dei componenti del Consiglio e della Giunta comunale, dei Commissari prefettizi, ma anche i risultati delle tornate elettorali e delle votazioni consigliari che hanno portato, di volta in volta, alle elezioni dei primi cittadini, degli assessori e degli altri incarichi amministrativi. Il libro è arricchito di fotografie e vecchie cartoline tratte dalla collezione privata Sangiovanni-Moroni.

“Si tratta di un’opera imperdibile per chiunque sia interessato alla storia amministrativa di Rivolta d’Adda – spiega Ivan Losio, coordinatore della Consulta della Cultura e curatore della pubblicazione – perché traccia un affascinante percorso a ritroso nel tempo. Ogni nome rappresenta una tessera preziosa nel mosaico della governance locale, riflettendo le sfide, i successi e le trasformazioni della comunità nel corso dei decenni”.

“Attraverso questa cronologia vivente – continua Losio – il libro diventa una testimonianza tangibile dell’evoluzione politica e sociale del borgo rivoltano, offrendo uno sguardo unico sulle persone che hanno plasmato il nostro destino collettivo”.

Il libro di Piazza è arricchito dalla pubblicazione delle fotografie dei Sindaci e di cartoline storiche tratte dalla collezione della famiglia Sangiovanni-Moroni.

La presentazione si è tenuta sabato 1° giugno 2024 alle ore 17 presso il Municipio e ha visto, oltre agli interventi dell’autore e del Sindaco, Prof. Giovanni Sgroi, la prolusione dell’On. Giuseppe Torchio – Sindaco di Bozzolo (MN), Deputato al Parlamento alla X e XI Legislatura e Presidente della Provincia di Cremona dal 2004 al 2009) – che, per gli incarichi ricoperti, ha seguito da vicino la vita amministrativa di Rivolta d’Adda degli ultimi 40 anni, lavorando fianco a fianco con decine di amministratori rivoltani e partecipando attivamente alle vicende che hanno segnato la storia recente del paese.

L’Amministrazione comunale, che ha patrocinato l’iniziativa, ha omaggiato una copia della pubblicazione a tutti gli amministratori elencati nel libro ancora viventi.

“Questa pubblicazione, oltre ad essere un’opera ideata, nata e cresciuta interamente a livello locale, frutto della vivacità culturale e dell’attaccamento della nostra gente al proprio territorio, è un’opera che celebra e riconosce l’impegno di tanti comuni cittadini che per passione e spirito di intrapresa, si sono messi al servizio del prossimo e della propria comunità, assumendo un ruolo spesso scomodo ma quanto mai affascinante e fonte di molteplici soddisfazioni – ha affermato Marianna Patrini, Vicesindaco e Assessore al Welfare –  Un invito all’ impegno civico che – anche con questa pubblicazione – si intende tramandare alle future generazioni di amministratori e politici locali, dimostrando loro che anche nei passaggi più bui della storia, l’impegno verso il prossimo e verso la collettività non deve mai mancare ma -anzi- diventare fonte di ulteriore crescita e condivisione di obiettivi”.

Il progetto è nato nell’ambito delle attività della Consulta della Cultura e ha registrato l’impegno interessato dell’associazione Università del BenEssere che ha finanziato i costi di pubblicazione. “Ci è sembrato doveroso un nostro impegno diretto – ha spiegato Clara Vismara, Presidente dell’associazione – perché si tratta di una ricerca molto meticolosa e interessante, che rende onore alla moltitudine di persone che hanno dedicato un tratto della loro vita alla comunità, spesso sottraendo parte del loro tempo a sé stessi e alla famiglia. Un tassello in più nella ricostruzione della nostra storia”.

Si tratta della prima uscita della nuova rassegna editoriale denominata “Quaderni rivoltani” che si pone l’obiettivo pubblicare storie, vicende e documentazione utili alla promozione della cultura rivoltana.

Riprese video di Angelino Ogliari

Altri articoli

Ricostruito l’elenco degli amministratori comunali di Rivolta d’Adda dall’Unità d’Italia ad oggi
Il 17 marzo 1861 è il giorno che sancì la nascita del Regno d'Italia. I nomi dei 59 rivoltani che parteciparono alle Sette Campagne d'Indipendenza.
Foto di Gianluca Colombi
Il filmato della rappresentazione teatrale tenuta dalla Filodrammatica "Carlo Bertolazzi" di Rivolta d'Adda nei giorni 10-11-12 febbraio 2024
Il Pontefice toglie ogni dubbio sul contesto nel quale si celebrerà la kermesse fieristica di questo 2024.
Collocata in Porta San Michele, l’esposizione agricola si snodava nei pressi delle scuole. E le numerose osterie della zona diventavano luoghi nevralgici per le questioni di lavoro e per gli aspetti più ludici come, ad esempio, il gioco della mùrå.
Quest'anno, al ritorno delle tradizionali bancarelle della Fiera di Sant'Apollonia, possiamo tornare a gustare molte delle leccornie che, fin da bambini, siamo abituati a ricercare tra i numerosi banchetti.
Dopo l'imbarazzante esperienza sanremese, il mitico John Travolta da a tutti appuntamento in quel di Rivolta. Non mancate!
La Santissima, considerata dai più compatrona di Rivolta d'Adda, alla quale è dedicata l'annuale Fiera agricola, ha una storia molto particolare ed il suo culto è diffuso fin dal Medioevo in tutta Europa.
Il Comune di Rivolta d'Adda ha pubblicato il programma dell'edizione 2024 della kermesse agricola e commerciale.
Corilombardia in paese per una visita musical-culturale
16 settembre 2023 - Piazza Vittorio Emanuele II
Alberto Quadrelli, il Rivoltano più illustre di tutti, salì al cielo giusto otto secoli e mezzo fa
Scritto nel 1932 dal Prevosto Mons. Stefano Renzi, su musica del Maestro Federico Caudana, è cantato ancor oggi
14 GIugno 2023 ore 21,00 - Centro Socio-Culturale "La Chiocciola"
Il 2 giugno, Percorso conoscitivo storico-artistico a cura dei "Custodi di arte e storia"
Il 25 aprile, Percorso conoscitivo storico-artistico a cura dei "Custodi di arte e storia"
Dal 5 Aprile 2023 al 24 Maggio 2023 - ore 21,00 - Centro Socio-Culturale, Sala Giovanni XXIII
Il filmato della rappresentazione teatrale tenuta dalla Filodrammatica "Carlo Bertolazzi" di Rivolta d'Adda nei giorni 18-19-20 febbraio 2023
All'importante Fiera di Sant'Apollonia non rinuncia proprio nessuno. Voi ci sarete?
La notizia di un impedimento alla partecipazione alla Fiera di Sant'Apollonia può provocare reazioni imprevedibili.
Non ci sono notizie precise riguardo alle origini della Fiera di Sant’Apollonia, ma alcuni documenti d’archivio ne attestano l’esistenza già nell’800
Ripubblichiamo volentieri una lirica dedicata alla Fiera di Sant'Apollonia da Cesare Sottocorno e pubblicato sul giornale della Pro Loco Rivolta Mese nel febbraio 1997
Il presidente USA ed il suo legame storico con l'importante appuntamento di metà febbraio a Rivolta d'Adda.
Il Comune di Rivolta d'Adda ha pubblicato il programma dell'edizione 2023 della kermesse agricola e commerciale.
In occasione della festività dedicata al Santo dal cantùn di Suori - che si celebra il 6 Febbraio - pubblichiamo un interessante articolo scritto dal Prof. Eugenio Calvi per la Voce di Sant'Alberto del Luglio 1992 che ci racconta momenti poco conosciuti della vita del Santo a Rivolta.
Il Prevosto di Rivolta descrive le emozioni che si provano nell'ammirare l'opera che Agostino Arrivabene ha donato al suo paese natale
Quella del 26 novembre 2002 è una data che molti rivoltani faticano a dimenticare. Il racconto dei giorni drammatici dell'alluvione.
L'opera dell'artista Agostino Arrivabene è stata inaugurata con una cerimonia pubblica tenutasi sabato 12 Novembre 2022
Il filmato dell'evento tenuto Domenica 18 settembre 2022
Il filmato dell'evento tenuto in Piazza Vittorio Emanuele II lo scorso 17 Settembre 2022
Dal 29 Settembre 2022 al 14 Dicembre 2022 - ore 21,00 - Centro Socio-Culturale, Sala Giovanni XXIII
Un filmato che documenta la serata dal sapore medievale alla quale ha partecipato tutta la comunità la sera del 19 settembre 1998
Una bellissima preghiera scritta dal Prof. Eugenio Calvi ci trasmette in modo eloquente ed autentico i sentimenti che i Rivoltani nutrono nei confronti del loro Santo Patrono
Appuntamento domenica 26 giugno 2022 all'Arci Il Sole a partire dalle ore 18 fino a tarda sera
Festa della musica a suon di banda sulle nostre strade, appuntamento in piazza per sabato 25 Giugno. Lo spettacolo sarà presentato da Laura Magnani
Per la Festa della Musica spazio anche ai giovani dj rivoltani divenuti partner speciali di Pro Loco Rivolta
Uno dei gruppi rivoltani più longevi si esibirà giovedì in Piazza Ferri
In cartellone, da non perdere l’Appuntamento con l’opera, evento organizzato dall’Università del Ben-Essere di Rivolta d’Adda
Mini saggio della ripartenza, ma non solo. In scena gli allievi dei corsi musicali dell'associazione
Il noto gruppo rivoltano si esibirà con un concerto di canzoni originali in dialetto nella speciale location della Cùrt di Vàchi
Tanti gli eventi organizzati dalla Pro Loco in sinergia con numerose associazioni e gruppi locali
A Rivolta d'Adda, ancor oggi, ne possiamo ammirare molte testimonianze risalenti ad epoche diverse.
Le bellezze del nostro paese sono visitabili nell'ambito dell'iniziativa Giornate dei castelli, palazzi e borghi medievali promossa dall'Associazione Pianura da Scoprire
Ecco il nostro progetto per riscoprirlo, recuperlo e valorizzarlo
Questa parete traforata largamente presente presso le nostre cascine garantisce ventilazione ed arricchisce il decoro delle costruzioni. Chi ci sa dire a quale cascina rivoltana si riferisce l'esempio qui ritratto?
Brighella è una maschera popolare bergamasca della commedia dell'arte. Deve il suo nome al suo carattere vivace, attaccabrighe, insolente e dispettoso
I sentimenti dei Rivoltani DOC nei confronti della Fiera di Sant’Apollonia sono unici e ricordano il senso e l’importanza della propria storia e delle tradizioni nelle quali affondano le radici della comunità